Igor Giussani

 

Su di me

 

Igor Giussani (Milano, 1978) si è laureato in Lettere presso l’Università del Piemonte Orientale e insegna Italiano e Storia nella scuola media secondaria di secondo grado. Ha lavorato come traduttore free lance per Liberazione e ha partecipato alla traduzione del Libro Meglio carcerati che carcerieri: i refuseniks israeliani raccontano la loro storia (a cura di Peretz Kidron) edito da Manifestolibri. E’ interessato alle problematiche della società contemporanea, politiche ed ambientali, e dal 2012 collabora con Decrescita Felice Social Network e nel 2015 ha partecipato come relatore ai lavori della Scuola estiva della decrescita.

Articoli pubblicati

Vi odio, cari ecologisti

Mi dispiace. La polemica contro la natura umana andava fatta nella prima metà del secolo scorso. Siete in ritardo, cari. Non ha nessuno importanza se allora non eravate ancora nati: peggio per voi. Avete facce di figli di papà. Vi odio come odio i vostri papà. Buona...

Debito, crescita e crisi ecologica

Se mi chiedessero un giudizio spassionato sulla manovra economica entrando nel merito delle singole proposte, non sarebbe molto diverso da quello espresso da Giulio Marcon e dalla redazione di Sbilanciamoci!. Tuttavia, dopo la bocciatura ufficiale della Commissione...

La ragionevolezza dell’irrealismo

Nel maggio dello scorso anno, su DFSN ho preso di mira chi, sempre pronto a parlare (giustamente) di limiti della crescita e crisi ecologica quando c'è di mezzo il capitalismo occidentale (soprattutto in versione a stelle e strisce), si trasforma d'incanto in fautore...

Bollette, specchio dell’energia?

L'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) ha comunicato che, causa tensioni internazionali che hanno provocato forti accelerazioni nella quotazione del petrolio, le bollette di luce e gas a partire dal 1° luglio subiranno un incremento...

Cernita di pensieri

A scanso di equivoci, quello che propongo è nulla più che un giochino intellettuale senza alcuna pretesa di sistematicità e meno che mai di creare divisioni manichee o definire assurde ortodossie. Mi sono limitato a prendere in considerazione idee che hanno grande...

Piccola guida per negazionisti climatici

E' da un po' di tempo che, sui social network e in generale sul Web, vedo i negazionisti climatici sostenere tesi spuntate, insistendo su di un fragile cospirazionismo. Ecco quindi una piccola guida per venire in loro soccorso; innanzitutto, l'aspetto più importante è...

Perché il BAU è resistente (quindi pericoloso)

Nel 1980, Simon offrì a Ehrlich di scommettere sul prezzo di 5 metalli a sua scelta su una distanza di 10 anni per un totale di 1000 dollari. Tenendo conto dell’Inflazione, se il prezzo fosse aumentato, Simon avrebbe pagato la differenza a Ehrlich. Se invece fosse...

Patrick Moore, l’ambientalista incompetente

Poche cose sono utili per la crescita intellettuale quanto il confronto di idee: approcciando un punto di vista differente si scoprono sfaccettature prima ignorate di determinati fenomeni e, documentandosi nel tentativo di confutarlo, si arricchisce il proprio...

La Cina non ci è vicina

Attaccare l'amministrazione Trump per le scarse o nulle preoccupazioni in materia ambientale è un po' come sparare su di un'ambulanza della Croce Rossa scassata e guidata da un ubriaco. Al contrario, la Repubblica Popolare Cinese gode di molti estimatori avendo...

Share This